dopo la guerra

DOPO LA GUERRA | Anteprima scontata a Roma e Bologna

ANTEPRIMA SCONTATA A BOLOGNA

Lunedì 30 aprile alle ore 21:00 il cinema Antoniano di Bologna ospiterà un’imperdibile anteprima italiana di Dopo la guerra, l’attesa opera prima di Annarita Zambrano presentata nel corso della 70° edizione del Festival di Cannes nella sezione “Un Certain Regard” e distribuita in Italia da I Wonder Pictures.

Saranno in sala a presentare il film e rispondere alle domande del pubblico gli attori Giuseppe Battiston e Barbora Bobulova.

Dopo la guerra è un film che invita a riflettere sulle colpe e le violenze di un periodo storico recente della storia italiana, quello degli anni di Piombo, e su come tuttora gli avvenimenti di quegli anni incidano ancora sul nostro presente e sul nostro futuro.

Ottieni il tuo biglietto ridotto CLICCANDO QUI e inserendo il codice DLGFB

 


ANTEPRIMA A ROMA

 

Martedì 24 aprile alle ore 20.30 torna Sala Biografilm Roma (Cinema Adriano) con l’anteprima di DOPO LA GUERRA, l’attesa opera prima di Annarita Zambrano presentata in anteprima mondiale nel corso della 70° edizione del Festival di Cannes nella sezione “Un Certain Regard” e distribuita in Italia da I Wonder Pictures.

Sarà in sala a presentare il film la regista Annarita Zambrano.

Dopo la guerra, interpretato da Giuseppe Battiston e Barbora Bobulova e Charlotte Cétaire, è un film politico che invita a riflettere sulle colpe e le violenze di un periodo storico recente della storia italiana, che ha coinvolto più generazioni e rischia di incidere ancora sul nostro futuro.

  • Roma, martedì 24 aprile 2018, ore 20.30 – Cinema Adriano – a 6€ anziché 8,5€

Richiedi il tuo ingresso ridotto:

  • Clicca qui, compila il form e inserisci il codice partner DG24SB

(Fonte: Sala Bio)

Il film uscirà al cinema dal 3 maggio distribuito da I Wonder.

Bologna, 2002. La protesta contro la riforma del lavoro esplode nelle università. L’assassinio di un giuslavorista riapre vecchie ferite politiche tra Italia e Francia. Marco, ex-militante di sinistra, condannato per omicidio e rifugiato in Francia da 20 anni grazie alla Dottrina Mitterand, che permetteva agli ex terroristi di trovare asilo oltre Alpe, è sospettato di essere il mandante dell’attentato. Quando il governo Italiano chiede l’estradizione, Marco decide di scappare con Viola, sua figlia adolescente. La sua vita precipita, portando nel baratro anche quella della sua famiglia italiana, che, da un giorno all’altro, si (ri)trova costretta a pagare per le sue colpe passate.

dopo la guerra

Autore dell'articolo: moviedigger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.