fabrizio de andré

Fabrizio De André. Principe Libero – Il trailer del biopic di Luca Facchini con Luca Marinelli

Viene distribuito sul Grande Schermo da Nexo Digital il biopic di Luca Facchini con Luca Marinelli dedicato al poeta della canzone italiana Fabrizio De André a febbraio in onda su Rai1.

Un appuntamento unico per tutti coloro che l’hanno amato al cinema solo il 23 e il 24 gennaio per la regia di Luca Facchini con Luca Marinelli, Valentina Bellè, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi e con la partecipazione straordinaria di Ennio Fantastichini.

«Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare»

C’è una citazione del pirata britannico Samuel Bellamy iscritta nelle note di copertina di uno dei dischi più belli di Fabrizio De André, “Le nuvole”. E a questa frase si ispira il titolo di FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO, il biopic a lui dedicato in arrivo sul grande e sul piccolo schermo in concomitanza con i due anniversari che ne racchiudono il viaggio: quello della scomparsa, l’11 gennaio 1999, e quello della nascita, il 18 febbraio 1940.

Fabrizio De André. Principe Libero, scheda e sinossi:

  • DATA USCITA:
  • GENERE: Biografico
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Luca Facchini
  • ATTORI: Luca Marinelli, Valentina Bellè, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi, Ennio Fantastichini
  • PAESE: Italia
  • DISTRIBUZIONE: Nexo Digital

“Principe” e “libero”, due parole che, accostate, raccontano molto bene De André: il magnetismo e il naturale distacco di un principe, sempre pronto a raccogliere e ad appassionarsi alle storie dei diversi, degli ultimi, dei diseredati, e a farne parabola, canzone, preghiera; la ricerca della libertà e il racconto di un viaggio fatto “in direzione ostinata e contraria”, per usare i versi di una sua canzone, che lo hanno reso il testimone e il cantore dell’uomo e della sua divina imperfezione, promuovendone valori come la tolleranza, il perdono, la comprensione, il rispetto, l’amore.

fabrizio de andré

Autore dell'articolo: moviedigger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.