comandante

COMANDANTE | Il nuovo film di Edoardo De Angelis con protagonista Pierfrancesco Favino

Comandante è il nuovo film diretto da Edoardo De Angelis (Il vizio della speranza) e scritto dallo stesso regista insieme a Sandro Veronesi, con protagonista Pierfrancesco Favino, nel ruolo di Salvatore Todaro, leggendario eroe dei mari.

Le riprese dureranno 8 settimane e si stanno svolgendo a Taranto e a Roma. Per rendere ancora più realistica la storia è stato ricostruito in ogni dettaglio il sommergibile Cappellini del 1940, lungo 73 metri per 70 tonnellate di acciaio, ricreato a partire dai progetti trovati nell’Ufficio Storico della Marina Militare.

La pellicola uscirà al cinema il 25 gennaio 2023 grazie a 01 Distribution.

DIETRO LE QUINTE

TRAMA DEL FILM

Durante la Seconda Guerra Mondiale Salvatore Todaro comanda il sommergibile Cappellini della Regia Marina alla sua maniera: prua rinforzata in acciaio per improbabili speronamenti, colpi di cannone sparati in emersione per affrontare faccia a faccia il nemico e un equipaggio armato di pugnale per impossibili corpo a corpo. Nell’ottobre del 1940, mentre naviga in Atlantico, nel buio della notte si profila la sagoma di un mercantile che viaggia a luci spente, il Kabalo, che in seguito si scoprirà di nazionalità belga e che apre improvvisamente il fuoco contro il sommergibile e l’equipaggio italiano. Scoppia una breve ma violenta battaglia nella quale il Comandante Todaro affonda il mercantile a colpi di cannone. Ed è a questo punto che il Comandante prende una decisione destinata a fare la storia: salvare i 26 naufraghi belgi condannati ad affogare in mezzo all’oceano per sbarcarli nel porto sicuro più vicino, come previsto dalla legge del mare. Per accoglierli a bordo sarà costretto a navigare in emersione per tre giorni, rendendosi visibile alle forze nemiche e mettendo a repentaglio la sua vita e quella dei suoi uomini. Quando il capitano del Kabalo, sbarcando nella baia di Santa Maria delle Azzorre, gli chiede perche´si sia esposto a un tale rischio contravvenendo alle direttive del suo stesso comando, il Comandante Todaro risponde con le parole che lo hanno reso una leggenda: “Perché noi siamo italiani”.

DAL 25 GENNAIO 2023 AL CINEMA

Autore dell'articolo: moviedigger